PIANO DI MIGLIORAMENTO

  • PROVE STANDARDIZZATE NAZIONALI DI MATEMATICA

Descrizione Percorso

Le azioni di miglioramento previste partono dalla convinzione che le Prove

standardizzate nazionali rivestano un'importanza sostanziale per lo sviluppo dell'apprendimento. Si intende agire sul curricolo di matematica, organizzare gruppi di livello, potenziamento, momenti di autovalutazione, e monitorare costantemente i processi di apprendimento degli alunni. Le ragioni della scelta di tale approccio nascono dall'esigenza dei docenti di riflettere ed interrogarsi in maniera mirata sul curricolo , in ordine alle competenze richieste nelle prove standardizzate dell'Invalsi, che si configura come mappa delle azioni, finalizzata ad abilitare gli studenti ad una navigazione esperta all’interno di una molteplicità di forme di conoscenza e di esperienza. Attraverso la predisposizione di prove strutturate in entrata delle prime classi , si confida nella possibilità di sistematizzare i dati in ingresso relativi ad alcune competenze matematiche, in modo da mettere in rilievo l'eterogeneità dell'utenza, proveniente da diverse scuole primarie del territorio. Si intende sostenere il monitoraggio dei progressi con l'osservazione sistematica di tali competenze nel corso del triennio fino all'esame conclusivo del triennio.

  • REVISIONE DEL CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA

ATTIVITA'

ATTORI

TEMPI

MONITORAGGIO E DOCUMENTAZIONE

Riflessione e verifica all'interno del dipartimento di matematica sulla coerenza tra competenze previste nel curricolo d'istituto e competenze richieste  nelle prove standardizzate nazionali

DOCENTI DI MATEMATICA

A.S. 2019/2020

 VERBALI

Condivisione riflessione e verifica conclusioni elaborate del dipartimento di matematica sulla coerenza tra competenze previste nel curricolo d'istituto e competenze richieste nelle prove standardizzate nazionali

DOCENTI DI MATEMATICA

A.S. 2019/2020

VERBALI

    • AZIONI NELLE CLASSI PRIME

    ATTIVITA' 

    ATTORI

    TEMPI

    MONITORAGGIO E DOCUMENTAZIONE

    Predisposizione di prove di ingresso

    Commissioni  di dipartimento disciplinare

    Settembre 2019

    Settembre 2020

    Settembre 2021

    Prove strutturate, griglie correttive, griglie nalitiche delle risposte, griglie e criteri di valutazione

    Somministrazione e correzione test di ingresso

    Docenti di matematica, alunni

    Ottobre 2019

    Ottobre 2020

    Ottobre 2021

    Griglie di valutazione

    Analisi,  comparazione dati in ingresso e riflessione sulle azioni da mettere in atto per la singola classe

    Docenti di matematica

    Dicembre 2019

    Dicembre 2020

    Dicembre 2021

    Documento di analisi delle risposte

    Somministrazione e correzione prove intermedie e finali.

    Docenti di matematica, alunni

    Dicembre/Gennaio

    2019/22

    Marzo/Aprile

    2019/2022

    Griglie di valutazione

    Analisi  e comparazione dati in uscita delle classi

    Docenti di matematica

    Giugno 2019

    Giugno 2020

    Giugno 2021

    Documento di analisi delle risposte

    • AZIONI CLASSI SECONDE

    ATTIVITA'

    ATTORI

    TEMPI

    MONITORAGGIO E DOCUMENTAZIONE

    Predisposizione di prove in itinere

    Commissioni di dipartimento

    Settembre 2019

    Settembre 2020

    Settembre 2021

    Prove strutturate, griglie correttive, griglie analitiche delle risposte, griglie e criteri di valutazione

    Somministrazione e correzione prove intermedie e finali

    Docenti di matematica, alunni

    Dicembre/Gennaio

    2019/22

    Marzo/aprile 

    2019/22

    Griglie di valutazione

    Analisi, comparazione rispetto ai dati delle prove in uscita della stessa classe in uscita dal primo anno e riflessione sulle azioni da mettere in atto

    Docenti di matematica

    Giugno 2019/22

    Documento di analisi delle risposte

    • AZIONI CLASSI TERZE

    ATTIVITA'

    ATTORI

    TEMPI

    MONITORAGGIO E DOCUMENTAZIONE

    Predisposizione di prove in itinere

    Commissioni di dipartimento

    Settembre 2019

    Settembre 2020

    Settembre 2021

    Prove strutturate, griglie correttive, griglie analitiche delle risposte, griglie e criteri di valutazione

    Somministrazione e correzione prove intermedie e finali

    Docenti di matematica, alunni

    Dicembre/Gennaio

    2019/22

    Marzo/aprile 

    2019/22

    Griglie di valutazione

    Analisi, comparazione rispetto ai dati delle prove in uscita della stessa classe in uscita dal primo anno e riflessione sulle azioni da mettere in atto

    Docenti di matematica

    Giugno 2019

    Giugno 2020

    Giugno 2021

    Documento di analisi delle risposte

    "OBIETTIVI DI PROCESSO COLLEGATI AL PERCORSO" 

    "OBIETTIVI DI PROCESSO" CURRICOLO, PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE

    Obiettivo:" Revisione delle programmazioni dipartimentali con particolare riferimento alle prove parallele: somministrazione di verifiche su modello invalsi.

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati nelle prove standardizzate nazionali] 

    Migliorare i risultati delle prove standardizzate nazionali di matematica.

    "Obiettivo:" Progettazione di percorsi curricolari finalizzati al recupero/consolidamento/potenziamento di matematica.

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati nelle prove standardizzate nazionali] 

    Migliorare i risultati delle prove standardizzate nazionali di

    matematica.

    "Obiettivo:" Avvio di progetti PON di recupero di matematica rivolti alle classi prime, seconde e terze.

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati nelle prove standardizzate nazionali]

    Migliorare i risultati delle prove standardizzate nazionali di matematica.

    "OBIETTIVI DI PROCESSO" AMBIENTE DI APPRENDIMENTO

    "Obiettivo:" Migliorare i criteri di formazione delle classi in modo da diminuire le disparità e garantire l'equi-eterogeneità. Progettare percorsi di apprendimento con prove “autentiche” e allenamenti Invalsi

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati nelle prove standardizzate nazionali]

    Migliorare i risultati delle prove standardizzate nazionali di matematica.

    "OBIETTIVI DI PROCESSO" SVILUPPO E VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE

    "Obiettivo:" Condivisione in ambito dipartimentale della formazione

    specifica.

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati nelle prove standardizzate nazionali]

    Migliorare i risultati delle prove standardizzate nazionali di matematica.

    ATTIVITÀ PREVISTA NEL PERCORSO: OBIETTIVO INVALSI: PROGETTI CURRICOLARI

    Tempistica prevista per la conclusione dell'attività

    Destinatari

    Soggetti Interni/Esterni Coinvolti

    01/06/2022

    Studenti

    Docenti

    Responsabile

    Dipartimento di matematica

    Risultati Attesi

    PROGETTO "IBSE IN AZIONE"

    L’approccio IBSE prevede che l’esperienza diretta sia al centro dell’apprendimento della scienza. Gli allievi partendo da una domanda investigabile saranno stimolati a progettare un’indagine scientifica. Ciascun alunno si confronterà nell’ambito di un gruppo e i vari gruppi si confronteranno fra loro. I gruppi realizzeranno i loro protocolli sperimentali e saranno guidati ad analizzare i relativi dati per trarne conclusioni valide.

    Obiettivi

    • Miglioramento delle capacità di riflessione, di analisi e di progettazione.
    • Sviluppo della capacità di capire e raggiungere gli obiettivi.
    • Sviluppo delle abilità logiche nel perseguimento degli obiettivi.
    • Sviluppo del pensiero critico nell’interpretazione dei fenomeni naturali.
    • Miglioramento delle relazioni interpersonali.
    • Miglioramento dell'attitudine a lavorare in gruppo.
    • Miglioramento dell'attitudine a confrontarsi con i pari
    • Sviluppo del senso di appartenenza al gruppo

    PROGETTO "LA MATEMATICA? SI FA!

    Il progetto è caratterizzato da percorsi che accompagnano i ragazzi nell'acquisizione delle competenze di base della Matematica. I concetti si “scoprono” partendo da situazioniproblema. Gli alunni impareranno a Costruire regole in autonomia per imparare meglio. Gli alunni lavoreranno a classi parallele ed aperte relazionandosi con alunni di altre sezioni e docenti di matematica. Sono previste attività di tutoring (i grandi insegnano ai piccoli).

    PROGETTO "PREPARIAMOCI ALL'INVALSI"

    Percorso di preparazione degli alunni alla tipologia di prove implementate e somministrate in campo nazionale. Non tutti gli alunni riescono ad affrontare tali prove con prontezza e serenità e rispettando le procedure dei tempi stabiliti. In tal modo si cercherà di calibrare gli interventi educativi in vista di un corretto svolgimento delle prove, in modo da stabilire una corrispondenza reale tra le due tipologie di valutazione (interna ed esterna). Il progetto si propone di potenziare, a livello concettuale e cognitivo, capacità critiche, riflessive, logiche, inferenziali e del pensiero divergente, al fine di mettere in grado l’alunno di eseguire un’attività in piena autonomia ed entro un tempo stabilito.

    ATTIVITÀ PREVISTA NEL PERCORSO: POTENZIAMENTO INVALSI

    Tempistica prevista per la conclusione dell'attività

    Destinatari

    Soggetti Interni/Esterni Coinvolti

    01/06/2022

    Studenti

    Docenti

    Responsabile

    DOCENTI DELL'ORGANICO DELL'AUTONOMIA

    Risultati Attesi

    Con questo progetto si vuole proporre un percorso di preparazione degli alunni alla tipologia di prove implementate e somministrate in campo nazionale. Non tutti gli alunni riescono ad affrontare tali prove con prontezza e serenità e rispettando le procedure dei tempi stabiliti. In tal modo si cercherà di calibrare gli interventi educativi in vista di un corretto svolgimento delle prove, in modo da stabilire una corrispondenza reale tra le due tipologie di valutazione (interna ed esterna). Il progetto si propone di potenziare, a livello concettuale e cognitivo, capacità critiche, riflessive, logiche, inferenziali e del pensiero divergente, al fine di mettere in grado l’alunno di eseguire un’attività in piena autonomia ed entro un tempo stabilito. Dalla raccolta dei dati relativi ai risultati scolastici degli alunni del nostro istituto nonché dall’analisi dei report delle prove invalsi delle classi interessate emerge come elemento di criticità, che gli esiti valutati non sono uniformi nelle diverse classi e che nelle prove standardizzate nazionali di matematica la scuola risulta inferiore alla media Italiana. E’ emerso che le maggiori difficoltà incontrate dagli alunni nell’affrontare la prova derivano dalla mancata decodifica del testo delle stesse. Per tali motivi si ritiene necessario fornire ai ragazzi un adeguato “allenamento” allo svolgimento delle suddette prove. Pertanto i docenti interessati dedicheranno del tempo in classe per lo svolgimento di simulazioni della prova invalsi per abituare gradualmente gli alunni alla decodifica dei testi e far loro acquisire maggior tranquillità nell’affrontare la prova.

    ATTIVITÀ PREVISTA NEL PERCORSO: FORMAZIONE DOCENTI- PROGETTARE, VERIFICARE, VALUTARE. INVALSI: TEORIE E PRASSI

    Tempistica prevista per la conclusione dell'attività

    Destinatari

    Soggetti  Interni/Esterni Coinvolti

    01/11/2019

    Docenti

    Docenti

    Responsabile

    Contenuti:

    • Caratteristiche e funzioni della valutazione;
    • La valutazione formativa, teorie, pratiche e sviluppi;
    • La progettazione e la valutazione per competenze: teorie e pratiche;
    • Strumenti e metodi docimologici di analisi dei bisogni formativi e di personalizzazione degli interventi didattici;
    • Unità di apprendimento, unità di lavoro, episodi di apprendimento situato;
    • Il processo di valutazione: forme, soggetti ed oggetti della valutazione;
    • Pratiche di costruzione degli Indicatori e dei descrittori della valutazione;
    • Compiti di realtà: coerenza ed autenticità della valutazione;
    • Metodi qualitativi e quantitativi: caratteristiche, differenze e necessaria integrazione;
    • Caratteristiche delle prove;
    •  Criteri per la progettazione e la costruzione delle prove;
    •  Metodi e tecniche di rilevazione dei dati;
    • Regole per la somministrazione delle prove.

    Docenti coinvolti:

    Grella P. GriecoM.,RositoC.Schiano C. , Saturno L. , Compagnone Carmen, Taglialatela F.Lanzo M.P, Rolfi Daniela, Longobardi Marialuisa, De Vito R , Gaudino Gloria, La Bruna Matilde, Sgammato R., Pettorino A., Rigillo Irene, Rachele D’Oriano.

    Risultati Attesi

    La proposta di formazione è rivolta agli insegnanti affinché possano acquisire gli strumenti adeguati per il rafforzamento delle competenze di ciascun alunno, in vista delle prove di valutazione INVALSI

    • DISPERSIONE

    Descrizione Percorso

    Uno degli obiettivi prioritari del nostri Istituto è il contenimento e il contrasto della

    dispersione scolastica. 

    Gli obiettivi principali di tale area sono i seguenti:

    •  Prevenire ed arginare il fenomeno della dispersione scolastica aumentando il tasso di successo con azioni di accompagnamento e sostegno agli alunni;
    •  Prevedere iniziative di orientamento e di ri-orientamento al fine di combattere la dispersione, garantire il diritto all’istruzione ed alla formazione;
    • Attuare forme di tutoraggio metodologico – didattico e tutoraggio peer to peer rivolto a piccoli gruppi di studenti;
    • Favorire la permanenza degli alunni nella scuola anche grazie ad azioni diverse dalla classica attività formativa, come corsi di cinema, teatro, ecc;
    • Prevedere attività di recupero nell'ambito delle materie in cui gli alunni manifestano carenze.

    DISPERSIONE SCOLASTICA

    ATTIVITA' ATTORI TEMPI MONITORAGGIO E

    DOCUMENTAZIONE

    Realizzare un corretto percorso di reinserimento degli studenti nella fase di abbandono

    Monitoraggio dei risultati del primo mese  di coinvolgimento alle attività

    Colloqui Scuola/Famiglia con i coordinatori e docenti dei vari consigli di classe

    Colloqui riorientativi da parte del coordinatore con gli alunni che palesano difficoltà o dubbi.

    Consiglio di classe A.S. 2019/2020

    A.S. 2020/2021 

    A.S. 2021/2022

    Verbali
    Generare un clima di

    accoglienza e fiducia nei confronti della scuola.

    Monitoraggi mensili sullo stato di benessere degli alunni.

    Colloqui di gruppo, gestione delle problematicità

    Monitoraggio delle competenze acquisite e verifica e valutazione dei risultati in termini i dicompetenze minime acquisite .

    Dirigente

    scolastico, FS, Consiglio di classe

    A.S. 2019/2020

    A.S. 2020/2021

    A.S. 2021/2022

     Verbali

    "OBIETTIVI DI PROCESSO COLLEGATI AL PERCORSO"

    "OBIETTIVI DI PROCESSO" CURRICOLO, PROGETTAZIONE E VALUTAZIONE

    "Obiettivo:" Avvio di progetti curricolari ed extracurricolari rivolti a tutti gli alunni, in particolare a quelli a rischio dispersione.

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati scolastici]

    Ridurre la percentuale degli alunni che non vengono ammessi alla classe successiva a causa del numero elevato di assenze

    "OBIETTIVI DI PROCESSO" AMBIENTE DI APPRENDIMENTO

    "Obiettivo:" Generare un clima di accoglienza e fiducia nei confronti della scuola attraverso monitoraggi mensili sullo stato di benessere degli alunni. Sistematica gestione delle problematicità da parte dei consigli di classe. Monitoraggio dei risultati scolastici e verifica e valutazione degli esiti in termini di competenze minime acquisite .

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati scolastici]

    Ridurre la percentuale degli alunni che non vengono ammessi alla classe successiva a causa del numero elevato di assenze

    "OBIETTIVI DI PROCESSO" INCLUSIONE E DIFFERENZIAZIONE

    "Obiettivo:" Promuovere attivita' finalizzate al recupero e alla personalizzazione degli apprendimenti.

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati scolastici]

    Ridurre la percentuale degli alunni che non vengono ammessi alla classe successiva a causa del numero elevato di assenze 

    "Obiettivo:" Realizzare un corretto percorso di reinserimento degli studenti nella fase di abbandono e monitoraggio dei risultati del primo mese di coinvolgimento alle attività. Colloqui ri-orientativi da parte del coordinatore con gli alunni che palesano difficoltà.

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati scolastici]

    Ridurre la percentuale degli alunni che non vengono ammessi alla

    classe successiva a causa del numero elevato di assenze

    "OBIETTIVI DI PROCESSO" INTEGRAZIONE CON IL TERRITORIO E RAPPORTI CON LE FAMIGLIE

    "Obiettivo:" Coinvolgere le famiglie degli alunni con maggiori difficoltà di apprendimento.

    "PRIORITÀ COLLEGATE ALL’OBIETTIVO"

    » "Priorità" [Risultati scolastici]

    Ridurre la percentuale degli alunni che non vengono ammessi alla classe successiva a causa del numero elevato di assenze

    ATTIVITÀ PREVISTA NEL PERCORSO: POR ORTHO-COMUNITÀ

    Tempistica prevista per la

    conclusione dell'attività

    Destinatari Soggetti Interni/Esterni

    Coinvolti

    01/06/2020

    Studenti

    Genitori

    Docenti

    Genitori

    Studenti

    Consulenti esterni

    Associazioni

    Responsabile

    Cooperativa Sociale La Rinascita.

    Associazione di Promozione Sociale Coltiviamo la Nostra Terra.

    IV Circolo Didattico Don Giuseppe Diana

    VIII Circolo Didattico Giugliano

    Istituto Agrario Giovanni Falcone

    Istituto Don Salvatore Vitale

    Risultati Attesi

    L’educazione alla legalità realizzata in Azienda, attraverso la coltivazione della Terra ed alla successiva condivisione dei frutti, porterà alla comprensione e alla tutela dell’unico bene comune (il Territorio) e di conseguenza l’importanza dell’attività svolta dal gruppo nell’attuale contesto socio-economico-culturale. La cura dell’ambiente si trasformerà così in benessere psico-fisico di tutti i soggetti coinvolti dalla Scuola Istituzione (Alunni, docenti, famiglie, operatori sociali) puntando al miglioramento della qualità della vita per i Cittadini nell’interesse delle generazioni future. Le attività previste dal progetto saranno condotte attraverso la partecipazione sinergica di tutti i soggetti del partenariato, che nel rispetto del cronoprogramma perseguiranno i principali obiettivi di promozione dell’inclusione sociale e contrasto alla povertà e alla discriminazione.

    La Fase Iniziale del progetto prevede l’impegno delle scuole nell’individuare e selezionare studenti e famiglie in particolari condizioni di svantaggio socioeconomico o che presentano una maggiore propensione all’esclusione sociale ed all’abbandono scolastico dei figli. Tale fase sarà condotta in comunione con il soggetto del Terzo Settore, che grazie alle esperienze e alle competenze maturate all’interno della comunità locale, sarà in grado di analizzare in modo approfondito il contesto culturale del territorio, riuscendo ad identificare i soggetti più a rischio. Terminata la fase di selezione, ogni Istituto Scolastico metterà a disposizione un tutor che accompagnerà alunni e famiglie nei percorsi previsti dalla proposta, che sarà articolata attraverso le seguenti fasi:

    Lezioni frontali in aula, presso gli Istituti Scolastici di riferimento, dove il soggetto Capofila, attraverso il gruppo di lavoro costituito da esperti della legalità, tutor scolastici, counselor per la genitorialità e psicoeterapeuta, introdurrà agli alunni gli argomenti inerenti la legalità che si affronteranno successivamente all’interno dell’Azienda Agricola Biologica di riferimento.

    Lezioni in Azienda, in cui il Capofila insieme all’Associazione di Promozione Sociale e alle Scuole, costruirà percorsi naturali di Agricoltura Partecipata, attraverso i quali verranno realizzati processi di tipo aggregativo e di condivisione basati sui principi di cittadinanza e costituzione.

    Incontri con le famiglie degli alunni, attraverso cui le figure professionali previste dal progetto realizzeranno percorsi di condivisione e di ascolto, affrontando tematiche riguardanti l’importanza della Scuola-Istituzione nei processi formativi dei figli e nella risoluzione di problematiche di natura familiare. Eventi legati alla tradizione rurale, che coinvolgeranno l’intera comunità intesa come alunni, famiglie, scuole, aziende, Istituzioni e tutti i soggetti del partenariato.

    ATTIVITÀ PREVISTA NEL PERCORSO: PROGETTI CURRICOLARI-EXTRACURRICOLARI

    Tempistica prevista per la

    conclusione dell'attività

    Destinatari Soggetti Interni/Esterni

    Coinvolti

    01/06/2020

    Studenti

    Studenti

    Docenti

    Responsabile

    AQUILONE M.-PERTICONE V.-GAUDINO G.-RUSSO R. TUTTI A TEATRO
    AQUILONE MICHELE-PERTICONE VINCENZA-RUSSO RACHELE MUSICA D'INSIEME
    AQUILONE MICHELE-PERTICONE VINCENZA-SGAMMATO ROSA MUSICOTERAPIA
    BARONE FELICIA ASPETTANDO IL NATALE
    CERCIELLO ANTONELLA SPORT E TERRITORIO
    GAUDINO GLORIA LABORATORIO TEATRALE
    GAUDINO GLORIA MUSICA D'INSIEME
    PANNITTI LUISA ARREDI DI ARTE MUSIVA
    ROSITO CECILIA-PETTORINO ANTIDA-SGAMMATO ROSA E ADESSO SI VA IN SCENA
    RUSSO RACHELE SPERANZA NELLA MUSICA
    SPATUZZA ANGELA-TAGLIALATELA GIULIA E ADESSO SI VA IN SCENA

    Risultati Attesi

    • Prevenire il fenomeno dell’insuccesso e della dispersione scolastica per realizzare pienamente il diritto allo studio e la centralità dei discenti;
    • Prevenire le cause del disagio;
    • Prevenire e affrontare atteggiamenti e comportamenti di bullismo;
    •  Individuazione di una gamma di interventi volti alla realizzazione di una modifica del rapporto scuola-territorio, in cui la scuola si pone come punto di riferimento e centro di interesse nei confronti degli adolescenti e delle loro famiglie;
    • Riconoscere le figure istituzionali che tutelano lo svolgersi ordinato delle attività umane;
    • Offrire occasioni di socializzazione;
    • Promuovere il dialogo costruttivo e la convivenza tra soggetti appartenenti a culture diverse,
    • Promuovere nuove esperienze sul piano affettivo-emozionale;
    • Favorire la relazione con docenti diversi e con ruoli distinti;
    • Promuovere l’autostima e la consapevolezza delle proprie capacità;
    •  Acquisire nuovi strumenti di orientamento nel mondo contemporaneo;
    • Favorire l’orientamento nell’ambito lavorativo e professionale ( per gli alunni delle classi terze ).

    ATTIVITÀ PREVISTA NEL PERCORSO: PROGETTO "UNA SCUOLA VIVA CONTRO L'EMERGENZA EDUCATIVA"

    DESTINATARI Soggetti Interni/Esterni Coinvolti
    Studenti

    Docenti

    Studenti

    Responsabile

    Docenti dell'organico dell'autonomia

    Risultati Attesi

    I laboratori propongono una serie di iniziative coinvolgenti che riguardano tanto tematiche di interesse comune, come il rispetto dell'ambiente e la valorizzazione del territorio, quanto contenuti che stimolano l'acquisizione di nuove competenze (ad esempio grazie al laboratorio di innovazione tecnologica) e contribuiscono, inoltre, allo sviluppo di soft skills - in una visione di arricchimento del proprio essere — attraverso il lavoro di gruppo, la cooperazione, il confronto con il prossimo e l'espressione di sé.

    Si prevede, quindi, di raggiungere risultati attesi quali:

    • aumento del successo scolastico;
    • aumento della partecipazione all'ambiente scuola e riduzione della dispersione scolastica; - benessere psicologico e sociale dei giovani;
    • maggiore consapevolezza della comunità e del proprio ruolo in essa; - maggiori competenze settoriali e trasversali.