“Stare bene con la Musica”

Martedì 1 giugno presso l’auditorium della sede succursale, all’attento ascolto di genitori e del Dirigente Scolastico Prof.re Giovanni Fornataro, si è esibita l’orchestra polifonica formata dagli alunni della 3 P, per l'esibizione finale del progetto extracurricolare “Stare bene con la musica” guidato dalla prof.ssa Gloria Gaudino.

Non è stata facile la preparazione di questi giovani musicisti che, animati da tanto entusiasmo ma soprattutto dalla passione per la musica, si sono incontrati una volta a settimana su Meet a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza Covid. Non hanno mai mancato al loro appuntamento settimanale ascoltando musica, confrontandosi e decidendo l’argomento da trattare, il cinema, e di seguito i brani da eseguire.

Stare bene con la musica” è un bellissimo progetto; nonostante abbiamo lavorato per la maggior parte del tempo in videoconferenza, i ragazzi sono riusciti a suonare in forma “POLIFONICA”; ciò implica  che ogni gruppo di 2/3 ragazzi ha lavorato su una melodia diversa, sempre dello stesso brano; poi tutti i gruppi si sono esercitati per eseguire i brani in maniera polifonica. Ovviamente ciò non è stato facile, perché ogni componente dell’orchestra ha dovuto imparare la propria parte solo attraverso il ritmo del metronomo, e solo in un momento finale i brani sono stati eseguiti tutti insieme.

La cosa sorprendente è stata che i ragazzi si sono esibiti senza incertezze appena hanno avuto la possibilità di unirsi, pur lavorando solo a distanza, come se avessero provato sempre tutti insieme. Ciò significa che questo progetto promuove tantissimo l’attenzione, la concentrazione e l’ascolto, altrimenti la molteplicità e simultaneità dei suoni non potrebbe realizzarsi.

Ogni componente, durante l’esecuzione del compagno, ha ascoltato e seguito la propria parte riuscendo a comprendere le diverse entrate di tutte le melodie.
E con un ensemble di flauti dolci, gli alunni  del progetto hanno donato al pubblico presente un incanto di ascolti nell’esecuzione di grandi colonne sonore di colossal del cinema. Da “Smile”, colonna sonora del film “Tempi moderni”, a “Gabriel’s Oboe” per “Mission”, da “My heart will go on” dal film Titanic a “La vita è bella” e “L’ultimo dei Mohicani”, colonne degli omonimi film, fino a “Libertango” dal film “Frantic”.

Il progetto ha promosso in loro entusiasmo, autostima, capacità creativa, espressione di sentimenti ed emozioni.

Per i giovani la musica è molto importante, li aiuta ad esprimersi, a comunicare in maniera consapevole, li aiuta nelle loro problematiche perché, durante gli incontri, ci si racconta anche; e i ragazzi hanno bisogno, oggi più che mai, di raccontarsi.