Con "Dall'oggetto al progetto" ai Tre Giorni per la Scuola

Dal 9 al 11 novembre 2022 si è tenuta la “Tre giorni per la scuola”, un grande evento nazionale sui temi dell’educazione promosso dalla Regione Campania e da Città della Scienza, ritornato in presenza e senza limitazioni all’afflusso dei visitatori.

E’ stata un’occasione di incontro e di confronto con istituzioni, realtà associative e professionali, nonché aziende produttrici di beni e servizi per il mondo della scuola e della didattica.

Titolo dell’edizione 2022, ”Ri-generazione scuola”: un evento di formazione e aggiornamento che nasce dalla collaborazione tra l’Assessorato all’Istruzione della Regione Campania, all’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania e Città della Scienza.
L’obiettivo è stato quello di condividere esperienze e tecnologie mettendo a sistema il grande potenziale che c’è nella scuola italiana.
Tre giorni di convegni, workshop, seminari, laboratori all’interno di un’ampia area espositiva con la partecipazione di scuole, istituzioni, Enti di ricerca e formazione, associazioni di insegnanti e Dirigenti.
"La parola alle scuole" è stato il contenitore che ha dato agli alunni delle scuole l'occasione per diventare i protagonisti della scena attraverso la presentazione dei loro progetti di orientamento al futuro. Grazie al lavoro ed all'impegno dei prof.ri Valentiba Broccoletti e Antonio Tessitore, gli alunni della 3 M hanno partecipato all’evento con un progetto multimediale dal titolo “DALL’OGGETTO AL PROGETTO”.
Il progetto, sviluppato dagli alunni e presentato con grande emozione nell’aula Newton, si è focalizzato su tre punti importanti richiesti dal bando: sostenibilità ambientale, utilizzo di software digitali e creazione di un ambiente di apprendimento digitale.

I ragazzi, divisi in gruppi, hanno svolto un compito ben preciso fino ad arrivare alla realizzazione di un edificio autosufficiente dal punto di vista energetico, creando un impianto fotovoltaico e dei pannelli solari. All’interno è stato realizzato anche un impianto di riscaldamento radiante a pavimento e sono stati installati dei pannelli per l’illuminazione a led. I blocchi geometrici  tridimensionali modellati, sono stati poi raggruppati per assemblare l’intera struttura.

La progettazione tridimensionale e virtuale è stata realizzata con l’utilizzo di “Tinkercard”, un ambiente di modellazione che ha catturato l’attenzione dei ragazzi rendendoli veri e propri professsionisti del settore edilizio.
Il laboratorio di informatica si è trasformato in un ambiente digitale dove i ragazzi hanno scambiato informazioni e conoscenze grazie ad aule virtuali e lezioni partecipate che li hanno resi i “veri protagonisti del loro apprendimento”. 
Con questa emozionante esperienza, gli alunni hanno dimostrato come migliorare in modo significativo le proprie conoscenze e competenze attraverso i metodi del “Learning by doing”, imparare facendo, e del "peer tutoring", scambio di esperienze fra pari, in un contesto progettuale come quello di #ORIENTAlife, punto d’unione sponsorizzato dalla Regione Campania tra il mondo della scuola e il mondo del lavoro e delle professioni. Un’esperienza che, coinvolgendo studenti e attori presenti sul territorio, mira a proiettare i giovani di oggi verso la scelta consapevole delle professionalità più richieste e più rispondenti ai propri carismi in erba.

3 giorni per la scuola